domenica 1 maggio 2022

1° Maggio - DIO BENEDICA TUTTI I LAVORATORI!

 

Voglio condividere con voi, celebrando questa giornata di festa e nel ricordo di tanti lavoratori che hanno perso la vita, quello che la PAROLA DI DIO dichiara per OPERAI e IMPRENDITORI.
Dalla lettera agli Efesini 6:5-9 " Operai, ubbidite ai vostri imprenditori, cercando di fare del vostro meglio, con premura e rispetto, come se serviste Cristo stesso. Non lavorate sodo soltanto quando il datore di lavoro vi guarda per poi battere la fiacca quando è lontano. Lavorate con impegno e serenamente tutto il giorno, come se lavoraste per Cristo, e non per gli uomini, facendo la volontà di Dio con tutto il vostro cuore. Ricordatevi, operai o liberi che siate, il Signore vi ripagherà per ogni buona azione che fate. E voi, imprenditori, fate altrettanto verso i vostri operai. Non maltrattateli e ricordatevi che voi stessi siete operai di Cristo, e in cielo avete lo stesso datore che hanno loro, un datore di vita che non fa differenze personali."

Oggi la Bibbia ha una risposta per il mondo del lavoro.
Innanzi tutto sottolinea di avere rispetto nella reciproca collaborazione lavorativa e realizzare conseguentemente la giusta serenità nell'ambiente di lavoro.
Inoltre vieta ai datori di lavoro di sfruttare l'operaio, e nello stesso tempo ai collaboratori, che ci non sia il tentativo di “rubare” tempo e denaro all'imprenditore stesso. La Parola di Dio dichiara che entrambe le parti devono lavorare con integrità, intensità e generosità “servendosi” l'un l'altro. Dio stesso vedrà l' impegno nel lavoro e saprà ricompensare e promuoverci al momento giusto.
Infine devono essere ristabiliti i principi e i valori cristiani di equità nella retribuzione economica tra uomo e donna, di solidarietà e di riconoscimento delle qualità di chi collabora per il successo di un'azienda. La leadership sappia dirigere, motivare e premiare, con coraggio e pazienza, persone che hanno sposato una visione, e poter vedere realizzato quel sogno nato nel cuore della leadership stessa.
Il mio desiderio e la mia preghiera oggi è che finalmente Dio possa avere il posto che merita nel mondo del lavoro.

Pertanto auguro a tutti quanti BUON LAVORO e che DIO BENEDICA TUTTI I LAVORATORI!
Rev. Saverio Corsini

giovedì 21 aprile 2022

Gesù Cristo al centro dei nostri pensieri


Tu e io abbiamo una moltitudine di pensieri che attraversano la nostra mente ogni giorno.Alcuni di questi sono buoni, altri cattivi ma ci sono anche molti pensieri neutrali. Ciò che rende questi pensieri così potenti è che influenzano il modo in cui tu e io viviamo la nostra vita. Siamo esseri spirituali che vivono in questi corpi fisici, nei quali il cuore e la mente sono stati creati per desiderare e cercare ispirazione. 

 

 

Possiamo essere certi della giusta ispirazione solo quando Dio mette Gesù Cristo al centro dei nostri pensieri. 

In questo modo potrai essere sicuro che i tuoi pensieri vengono da Dio!

 Rev. Saverio Corsini

domenica 17 aprile 2022

Dio ha liberato il mondo facendolo RISUSCITARE

 

L'obiettivo finale di Dio per l'umanità non è che l'uomo sperimenti unicamente un viaggio in paradiso ma piuttosto che la Sua presenza possa dimorare e manifestarsi attraverso il comportamento, a gloria del Suo nome. “Tutti quelli cioè che portano il mio nome, che io ho creati per la mia gloria, che ho formati, che ho fatti. (Isaia 43:7).
Questo è ora reso possibile da una importante realtà descritta nella Parola “Ma Dio lo ha liberato dagli orrori della morte, facendolo RISUSCITARE. Non era possibile, infatti, che la morte potesse dominare Gesù! (Atti 2:24).
L’ apostolo Paolo in Romani 1:4 ci dice che Gesù fu dichiarato Figlio di Dio con potenza, secondo lo Spirito di santità, mediante la risurrezione dai morti.
 

Pertanto grazie alla risurrezione di Cristo, Dio è in grado d'impartire all'uomo la presenza e la funzione della vita di Gesù e realizzare il Suo scopo eterno per l'umanità.
Allora oggi dichiariamo tutti insieme “Beata Resurrezione” e che l'uomo VIVA attraverso la VITA di CRISTO.

Rev. Saverio Corsini

mercoledì 6 aprile 2022

NON SEI SOLO

Pietro scese dalla barca e camminò sull'acqua accanto a GESÙ. Ma dopo un po'', la tempesta si fece più forte e, sopraffatto da una situazione che non poteva controllare, Pietro iniziò ad affondare.
Subito, GESÙ salva Pietro. Ma Egli poi fa una domanda:
"Uomo di poca fede, perché hai dubitato?"
Quando nella vita si verificano tempeste, è facile comportarsi come Pietro. Possiamo fissarci così tanto sui problemi che ci circondano da perdere di vista il nostro SALVATORE che sta accanto a noi.
Ma anche quando la speranza sembra perduta, GESÙ è vicino. La sua presenza costante ci dà l'assoluta certezza che durante le tempeste della vita, DIO ha e avrà sempre il controllo.
 

Qualunque cosa tu stia passando in questo momento, fatti coraggio: CRISTO è la tua àncora, è in grado di fare l'impossibile e non ti lascerà affogare. 

Aggrappati alla speranza fissando i tuoi occhi su di Lui.

 

Rev. Saverio Corsini

martedì 29 marzo 2022

L'autore della benedizione


La maledizione non è mai stata generata dalla volontà di DIO, non è opera sua. Tutto il dolore umano, disastri, fallimenti economici, povertà, malattia e divisione nella famiglia è iniziato dopo la caduta di Adamo, ed è quindi opera del diavolo che viene «per rubare, uccidere e distruggere» (Giov.10:10).⁠ ⁠DIO non ha mai fatto ammalare nessuno. Non ha mai reso povero nessuno. Non è il creatore dei nostri problemi ma al contrario può liberarci dai problemi e guarirci da ogni malattia.
 

 

Non è assolutamente l'autore della maledizione anzi è l'autore della BENEDIZIONE!⁠

Rev. Saverio Corsini

martedì 15 marzo 2022

Gioia vera e Luce nella tua vita


Oggi potresti sentirti senza speranza. Forse un sogno è morto o qualche situazione nella tua vita è appena andata in tilt. Qualunque cosa stia accadendo nella tua vita in questo momento, lascia che ti incoraggi con la verità di Romani 15:13 “Per questo io prego per voi, perché il Signore, che dà speranza, vi riempia della gioia e della pace, che vengono dalla fede e, per mezzo della potenza dello Spirito Santo, accresca la vostra speranza.”
La Parola di Dio dice che puoi abbondare nella speranza per la potenza dello Spirito Santo, e riempirti della gioia vera che ti dà forza e luce nella tua vita.
 

Accendi ogni giorno la fede in Gesù Cristo e non perderai mai la speranza di vivere! 

Rev. Saverio Corsini

martedì 8 marzo 2022

Festa della donna, 8 marzo 2022

 

PROVERBI 31

È difficile trovare la moglie perfetta
Per alcuni valgono molto di più la TV, lo sport o un iPad.
Un marito dipende dalla moglie.
Con lei al suo fianco, non sarà mai povero.
Si prende cura di lui per tutta la vita.
Non gli provoca mai dolore e angoscia.
I suoi doveri sono sia dentro che fuori casa,
È moglie, madre e donna d'affari.
Fa acquisti per le migliori occasioni anche fuori dal suo quartiere,
Si diletta nel risparmiare denaro per la sua famiglia.
Si sveglia presto la mattina,
Prepara la colazione per la sua famiglia e si prende cura degli animali domestici.
È una amministratrice saggia con i suoi soldi e contribuisce finanziariamente, se necessario.
Investe spiritualmente nel futuro della sua famiglia.
Lavora molto duramente per essere un esempio di devozione.
Ha un carattere forte e in grado di fare tutto ciò che le viene richiesto.
È operosa, finendo ciò che inizia.
Fa in modo che tutte le necessità della sua famiglia siano soddisfatte.
È gentile e dona a chi è meno felice di lei,
Si rivolge ad aiutare chi è nel bisogno.
Le stagioni possono cambiare, ma lei no
Provvede sempre ai bisogni naturali della sua famiglia.
La sua forza interiore da parte di Dio le porta rispetto,
Confida in Dio per il suo futuro.
Le sue parole sono piene di intuizione,
La sua compassione muove gli altri alla gentilezza.
La sua casa è dove è il suo cuore,
Lei se ne prende cura diligentemente.
I suoi figli esprimono il loro apprezzamento,
Suo marito la loda, dicendo
“Ci sono molte brave donne,
Ma non c'è nessuno come te".
La bellezza può ingannare gli occhi,
Ma una donna che rispetta il Signore è da lodare.
La sua bellezza deriva dal suo rapporto con Dio,
Il mondo vedrà in lei l'opera della grazia di Dio e lei sarà onorata.

DIO BENEDICA TUTTE LE DONNE!

giovedì 6 gennaio 2022

Un prodigioso 2022 nel Signore!

 

SALMO 90

1 Preghiera di Mosè, uomo di Dio.
Signore, tu sei stato per noi un rifugio
d'età in età.
2 Prima che i monti fossero nati
e che tu avessi formato la terra e l'universo,
anzi, da eternità in eternità, tu sei Dio.
3 Tu fai ritornare i mortali in polvere,
dicendo: «Ritornate, figli degli uomini».
4 Perché mille anni sono ai tuoi occhi
come il giorno di ieri ch'è passato,
come un turno di guardia di notte.
5 Tu li porti via come in una piena;
sono come un sogno.
Sono come l'erba che verdeggia la mattina;
6 la mattina essa fiorisce e verdeggia,
la sera è falciata e inaridisce.
7 Poiché siamo consumati per la tua ira
e siamo atterriti per il tuo sdegno.
8 Tu metti le nostre colpe davanti a te
e i nostri peccati nascosti alla luce del tuo volto.
9 Tutti i nostri giorni svaniscono per la tua ira;
finiamo i nostri anni come un soffio.
10 I giorni dei nostri anni arrivano a settant'anni;
o, per i più forti, a ottant'anni;
e quel che ne fa l'orgoglio, non è che travaglio e vanità;
perché passa presto, e noi ce ne voliam via.
11 Chi conosce la forza della tua ira
e il tuo sdegno con il timore che t'è dovuto?
12 Insegnaci dunque a contare bene i nostri giorni,
per acquistare un cuore saggio.
13 Ritorna, SIGNORE;
fino a quando?
Muoviti a pietà dei tuoi servi.
14 Saziaci al mattino della tua grazia,
e noi esulteremo, gioiremo tutti i nostri giorni.
15 Rallegraci in proporzione dei giorni che ci hai afflitti
e degli anni che abbiamo sofferto tribolazione.
16 Si manifesti la tua opera ai tuoi servi
e la tua gloria ai loro figli.
17 La grazia del Signore nostro Dio sia sopra di noi,
e rendi stabile l'opera delle nostre mani;
sì, l'opera delle nostre mani rendila stabile.

sabato 25 dicembre 2021

Riflessioni sul Natale 2021

Brevi e semplici riflessioni sul Natale.
Mi affascina tantissimo riflettere come cristiano sul miracolo della nascita di Gesù sulla terra. Indubbiamente la nascita di ogni bambino è sempre un miracolo assoluto.

La nascita di Gesù è stata indubbiamente un miracolo straordinario in quanto ha visto una divina creatura potente diventare uno di noi.
Posso aggiungere che per me, il NATALE E’ OGNI GIORNO DELL’ANNO.
Ogni giorno io prego Gesù e penso a Gesù.
Inoltre devo dire che altrettanto la Pasqua è importante e sentita nel mio cuore tutti i giorni.
Pertanto la mia preghiera è che oggi Cristo nasca nel cuore di tutti voi e unita alla Sua resurrezione possiate afferrare il piano di salvezza della vostra anima per sempre.


Best wishes
Rev. Saverio Corsini

giovedì 2 settembre 2021

Il perdono


Il perdono
Non c'è niente di più pratico nell’avere fede nella Parola di Dio. Essa produce sempre risultati affidabili e coerenti. Quando non lo fa è perché c'è un problema da qualche parte, e spesso il problema è la mancanza di perdono. Se vuoi ricevere ciò per cui credi in Dio, sii sempre pronto a perdonare.


Ecco alcuni punti scritturali per aiutarti:

Il perdono è una parte vitale della preghiera della fede.
Ma quando vi mettete a pregare, perdonate prima chi vi ha fatto qualche torto, così anche vostro Padre in cielo perdonerà i vostri peccati»(Marco 11:25).

 Il perdono è una espressione di amore.
… ciò che veramente conta è soltanto la fede che agisce per mezzo dellʼamore. (Galati 5:6).

Il perdono non è un optional, è un comandamento del Nuovo Testamento.
Chi mi ubbidisce, mi ama; e chi ama me sarà amato da mio Padre, ed anchʼio lo amerò e mi farò conoscere da lui»  (Giovanni 14:21).

Dio ti aiuterà a diventare sempre più disponibile a perdonare.
Perché Dio, nella sua bontà, agisce dentro di voi e vi rende capaci non soltanto di desiderare, ma anche di fare ciò che egli vuole(Filippesi 2:13).

Il potere divino dietro il perdono è anche lo stesso potere che guarisce.
Perciò, per provare che io, il Messia, ho qui in terra lʼautorità di perdonare i peccati, guardate!» E Gesù, volgendosi verso il paralitico, disse: «Tu sei guarito. Àlzati, raccogli la tua barella e tornatene a casa!» (Marco 2:10-11).

Quando riusciamo a perdonare possiamo facilmente donare e solo così la nostra vita potrà vivere una esistenza libera e felice!

Rev. Saverio Corsini

mercoledì 2 giugno 2021

2 giugno 2021

 


Ma che in qualunque nazione chi lo teme e opera giustamente gli è gradito. (Atti 10:35)