domenica 25 aprile 2021

25 Aprile 2021

 

"Così parla il Signore: ‘Esercitate il diritto e la giustizia; liberate dalla mano dell’oppressore colui al quale è tolto il suo; non fate torto né violenza allo straniero, all’orfano e alla vedova; non spargete sangue innocente in questo luogo".

(Geremia 22:3)

sabato 3 aprile 2021

GESU’ CRISTO - 7 verità rivelate nella Bibbia


 

1) Gesù non era un uomo comune.
Anche se Gesù era uomo, non era certo un uomo ordinario. Egli era “[…] il primogenito di ogni creatura e l’immagine del Dio invisibile” (Colossesi 1:15). L’apostolo Paolo disse che questo Gesù era “Il Signore dal cielo” (1 Corinzi 15:47).

2) Gesù è Dio in un uomo.
C’è un grande mistero che viene rivelato in Gesù. Il fatto che è stato concepito dallo Spirito Santo, e ha vissuto una vita in una relazione perfetta con Dio, essendoGli sempre stato ubbidiente, ci dimostra che la Sua natura era differente da quella umana. Gesù è Dio in un uomo! “ Senza dubbio, grande è il mistero della pietà: Colui (Dio) che è stato manifestato in carne”(1 Timoteo 3:16). Il mistero è che Dio è diventato un uomo. Questo è ciò che significa chiamare Gesù “il Figlio di Dio”. Gesù è venuto a rivelare chi è Dio. Conoscere chi è Gesù vuol dire comprendere chi è Dio!

3) Se tu vedi Gesù, tu vedi Dio!
Vedere Gesù per quello che Egli è, vuol dire vedere Dio! Gesù disse a uno dei Suoi discepoli: “Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre;” (Giovanni 14:9).

4) Dio è diventato uomo per togliere i peccati.
L’apostolo Giovanni ha detto che “Egli è stato manifestato per togliere i [nostri] peccati; e in lui non c’è peccato.”(1 Giovanni 3:5). Quindi Dio è diventato Uomo per cancellare via i nostri peccati. Ha fatto questo offrendo Se stesso in sacrificio sulla Croce. Ha deciso di prendere la nostra iniquità, la nostra ribellione, le ferite, l’odio, il dolore, la colpa e la vergogna su Se stesso e ha portato la punizione che noi meritavamo, morendo al nostro posto. “Dio invece mostra il proprio amore per noi in questo: che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi” (Romani 5:8).

5) Gesù ha distrutto il potere della morte risuscitando dalla morte!
Gesù non solo è morto, Egli è anche risorto, mostrandoci la Sua vittoria sulla morte. La morte vince solo quelli che peccano “perché il salario del peccato è la morte” (Romani 6:23), e in Gesù non vi era nessun peccato. Tre giorni dopo Egli è tornato in vita e si è seduto alla destra di Dio per prendersi carico di ogni cosa. Egli è Colui che “ha distrutto la morte e ha messo in luce la vita e l’immortalità mediante il vangelo”(2 Timoteo 1:10).

6) E’ arrivato il momento di cambiare il modo di pensare su Gesù.
Dio ora “comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si ravvedano,  perché ha fissato un giorno nel quale giudicherà il mondo con giustizia per mezzo dell’uomo che egli ha stabilito, e ne ha dato sicura prova a tutti risuscitandolo dai morti”.
(Atti 17: 30-31).

7) E’ tempo di conoscere la verità su chi è Gesù e credere in Lui.
Molte persone hanno tanti pensieri su chi è Gesù. La verità è che Egli è Dio incarnato e che Egli è il Re che ora regna su tutto; Egli è seduto alla destra di Dio. Gesù è veramente venuto sulla Terra, infatti è stato visto, ascoltato e toccato come ci descrive nella sua lettera l’apostolo Giovanni “Quel che era dal principio, quel che abbiamo udito, quel che abbiamo visto con i nostri occhi, quel che abbiamo contemplato e che le nostre mani hanno toccato della parola della vita” (1 Giovanni 1:1). L’apostolo Giovanni ha detto che se tu credi che Gesù è il Cristo (Re), il Figlio di Dio (Dio in carne) allora tu avrai la VITA nel Suo nome.

Se vuoi una vita vera, allora hai bisogno di Gesù!
Credi in Lui!
Credi nella testimonianza che Lui ha dato di Dio!
La VITA entrerà in te!


Tratto dalle sessioni bibliche a cura del Rev. Saverio Corsini
 “TI PRESENTO GESU”. Info: +39 3394399 108






venerdì 19 marzo 2021

#19marzofestadelpapà

Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra che il Signore, il tuo Dio, ti dà. 

(Esodo 20:12) 

Non ci stanchiamo mai di onorare e benedire i nostri papà e di pregare per loro. La ricompensa verrà da Dio e dai nostri figli.

sabato 2 gennaio 2021

Happy New Year 2021


1 Tu che abiti al riparo dell'Altissimo e dimori all'ombra dell'Onnipotente, 2 di' al Signore: «Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio, in cui confido». 3 Egli ti libererà dal laccio del cacciatore, dalla peste che distrugge. 4 Ti coprirà con le sue penne sotto le sue ali troverai rifugio. 5 La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza; non temerai i terrori della notte né la freccia che vola di giorno, 6 la peste che vaga nelle tenebre, lo sterminio che devasta a mezzogiorno. 7 Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra; ma nulla ti potrà colpire. 8 Solo che tu guardi, con i tuoi occhi vedrai il castigo degli empi. 9 Poiché tuo rifugio è il Signore e hai fatto dell'Altissimo la tua dimora, 10 non ti potrà colpire la sventura, nessun colpo cadrà sulla tua tenda. 11 Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi. 12 Sulle loro mani ti porteranno perché non inciampi nella pietra il tuo piede. 13 Camminerai su aspidi e vipere, schiaccerai leoni e draghi. 14 Lo salverò, perché a me si è affidato; lo esalterò, perché ha conosciuto il mio nome. 15 Mi invocherà e gli darò risposta; presso di lui sarò nella sventura, lo salverò e lo renderò glorioso. 16 Lo sazierò di lunghi giorni e gli mostrerò la mia salvezza. (Salmo 90)

giovedì 19 novembre 2020

Pace e Sicurezza in Gesù Cristo

Gesù disse: Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo per le anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».

 

 

sabato 11 aprile 2020

La Resurrezione non è stata cancellata

Tutto questo allo scopo di conoscere Cristo, la potenza della sua risurrezione, la comunione delle sue sofferenze, divenendo conforme a lui nella sua morte, per giungere in qualche modo alla risurrezione dei morti.( Filippesi 3 : 10-11)

In questo tempo di afflizione in tutto il mondo, vogliamo ricordare non solo per un giorno, ma ogni giorno, la morte e la resurrezione di Gesù Cristo. La croce è uno straordinario atto d’amore e sacrificio di sé, ma nello stesso tempo non può essere separata dalla tomba vuota. Guardare solo alla croce e alla morte di Gesù, sarebbe per noi la morte della speranza e la sconfitta di Dio.
Inoltre per noi seguaci del Cristo, la resurrezione è una esperienza quotidiana impregnata di vita, di gioia e di speranza. Non viviamo più per noi stessi ma per Cristo che ci ha amato ed è morto per noi.

Oggi la maggior parte delle chiese sono chiuse, così come le scuole, i negozi, i bar e i ristoranti. Gli schermi dei cinema sono bui, le sale per i concerti sono in silenzio. Incontri, matrimoni, funerali, conferenze ed eventi sono stati cancellati. La RESURREZIONE NON E’ STATA CANCELLATA.

Pertanto Dio è sempre pronto a dare la vita laddove c’è ombra di morte, e portare la guarigione dove c’è malattia. Gesù è pronto a chiamare alla vita coloro che si sentono morti dentro, a sciogliere chi si sente imbavagliato dalla solitudine, dall’angoscia, dalla paura e dalla tristezza.

Non c’è stato nessuno al mondo che 2000 anni fa abbia potuto fermare la resurrezione di Gesù e non può farlo neanche oggi. Noi vogliamo adorare il Cristo della tomba vuota, il CRISTO DELLA RESURREZIONE.

Rev. Saverio Corsini