venerdì 22 novembre 2013

Ma quanto è rock Dio?

La musica è forse il dono di Dio più bello, più usato e più apprezzato sulla terra. Alla musica sono legati, momenti preziosi e indimenticabili della nostra vita. Le canzoni di un tempo determinato, fanno riaffiorare nel nostro animo, ricordi lontani tristi o felici, del nostro vissuto. La nascita o la fine di un amore, di una amicizia o di qualcuno perso per sempre. Ha il potere di distrarci, rallegrarci, intristirci rievocare sentimenti dolorosi fino ad opprimerci.
La musica può condizionare il nostro stato d'animo e perfino le nostre scelte.

Da dove derivano tutto il suo fascino e il suo potere?

La musica nasce in cielo, Dio ne è circondato e ne gode eternamente. Nel libro del profeta Ezechiele, nei capitoli 26,27 e 28 si parla del re di Tiro. La narrazione della sua superbia, della sua ostinatezza, disubbidienza e del giudizio relativo alla sua caduta, altro non sono che un immagine chiara, della descrizione di Lucifero. Nel capitolo 28:13 Dio dice che lui era in Eden, circondato da pietre preziose di rara bellezza, ma anche che ogni sorta di strumento musicale era al suo servizio. Lucifero, (portatore di luce) fu creato da Dio come un cherubino (angelo protettore di altissimo rango), per suonare magnificamente le sue lodi. Proprio il suo ruolo e la sua influenza lo condussero verso l'orgoglio e la rovinosa caduta v.17 <Il tuo cuore si è insuperbito per la tua bellezza; tu hai corrotto la tua saggezza a causa del tuo splendore; IO ti getto a terra>. Il suo golpe fallì e fu cacciato dall'eden riuscendo a trascinare con lui la terza parte degli angeli ribelli, oggi demoni al suo servizio. Il suo unico intento da allora in poi è stato sempre lo stesso, per l'odio nei confronti di Dio la sua vendetta è distruggere quello che Lui ama di più... noi le sue creature i suoi amati figli, che abbiamo ancora il privilegio di accedere alla sua presenza. Satana usa la musica, ancora oggi, come strumento per influenzare enormi masse di persone, ad allontanarsi da Dio e a distorcerne il senso ed il potenziale originale. La bibbia racconta in 1* Samuele 16:14-23 di un re chiamato Saul che, a causa della sua propensione a disubbidire alle parole di Dio, sia per la sua benedizione che per quella del popolo di Israele; era influenzato e torturato da "un cattivo spirito". E' interessante scoprire che, una semplice melodia, suonata da un giovanotto con uno "spirito buono", riusciva a calmarlo e a ristabilire l'equilibrio mentale e la pace del re. Questo giovanotto era il futuro re Davide. Davide era un ragazzo tranquillo, ma anche forte e coraggioso, faceva il pastore e nei momenti in cui il gregge era al sicuro, lui costruiva nuovi strumenti musicali e componeva canzoni (i salmi). La musica ha dunque il potere di liberare dall'oppressione demoniaca?! Dio disse che Davide era un uomo secondo "il Suo cuore". Davide conosceva Dio molto intimamente e lo esprimeva attraverso i suoi scritti musicali, usandoli per riavvicinare ogni uomo a Dio e ripristinare la relazione con Lui, quella stessa relazione che Lucifero interruppe. Oggi attraverso la musica, il diavolo vuole istigare ogni preziosa creatura di Dio, a fare lo stesso. Come una sorta di "pifferaio magico" attirando con l'inganno la gente verso l'inferno. La musica ispirata dal diavolo (che ne conosce bene il potere, attraverso i messaggi subliminali) può portare le persone a compiere azioni terribili, irrazionali e irrimediabili. Lui può influenzare e manipolare la mente, soggiogando l'anima, sede dei sentimenti e della volontà e portandola ad azioni estreme quali: auto-compassione, depressione, pensieri suicidi o omicidi, perversioni sessuali, istigazioni alla violenza, odio razziale e assunzione di droghe ed alcool (vedi rave party). La musica ispirata da Dio guida i miei pensieri alla sobrietà, la mia anima alla pace, il mio spirito alla comunione sublime con Lui.  Il mio corpo sarà ispirato a fare azioni consone ad una mente libera, guidata nella verità dallo Spirito Santo. La tua vita, le tue scelte sono il prodotto di quello che ascolti con le tue orecchie e che viene impresso nella tua memoria. Scegli la colonna sonora della tua vita in base a quello che davvero vuoi rappresentare. Concluderemo quindi che il diavolo è più cool e la musica di Dio è noiosa? Dio non ha preferenze di genere e neanche te le impone. La suoneria del mio cellulare è una canzone Rock cristiana dei Red "Already Over". Fai pulizia dei concetti spazzatura e scegli musica e testi che ti aiutino a costruire una personalità interiore, che faccia dire di te "questo è un figlio/a" secondo il Mio cuore. Salmo 87:7 cantando e danzando diremo: "tutte le fonti della mia gioia sono in Te".
Dai uno smacco al diavolo e fagli sentire che "figata" usare la buona musica per Dio, mentre lui ha perso ogni diritto di goderne.   

pastora  Francesca  Corsini

(Articolo riproposto 2/02/2013)

3 commenti:

Marcello Laquale ha detto...

Grazie per questo meraviglioso articolo! Che ogni musicista possa aprire gli occhi e il proprio cuore a Gesù "Maestro di musica per ECCELLENZA :)..."

Anonimo ha detto...

condivido

Antonella Notaristefano Amico ha detto...

Grazie pastora Francesca...seguiro' il consiglio!