mercoledì 23 gennaio 2013

Se ti masturbi diventi cieco?!


E' tempo che la vera chiesa di Dio, che ama e rispetta la sua parola, istruisca alla verità, impedendo così che questa, sia denigrata e ridicolizzata.
Il peccato, ovvero aver fallito il bersaglio, sulla masturbazione, non consiste tanto nell'azione ginnica di allenare un membro fisico, piuttosto in quello di addestrare la mente. Gesù stesso insegnò l'importanza di tenere a bada la mente, quando disse che anche "immaginando" di aver un rapporto fisico con una donna (che guardando desideri), hai commesso un peccato con lei, nel tuo cuore.
Il problema è dunque nella spasmodica ricerca di input mentali che ci conducano al piacere fisico.
Questa ricerca, spesso ossessiva fino alla dipendenza è supportata dalla pornografia, omosessualità,
promiscuità e pedofilia così sfacciatamente e facilmente proposte, su riviste, tv e internet agli interessati e non. La bibbia definisce il nostro corpo come "tempio" ovvero casa di Dio e ogni nostra azione lo include.
E' interessante. quanto chiara ed esplicita l'analisi di Paolo in 1° Corinzi 6:9-20 sul fatto che la responsabilità sull'uso del tuo stesso corpo, ti può portare benedizione e onore, come al contrario giudizio e condanna. Nei versi 15 e 16 c'è una sconcertante domanda che sconvolgerebbe gli indaffarati sessuologi di tutti i tempi, "prenderò io le membra di Cristo per farle prostituire?" eh si , è proprio questo il punto, hai dentro di te l'immagine di Dio e il tuo corpo è il suo involucro terreno e renderai conto a lui di come lo avrai usato. Il sangue di Gesù ci ha comprato a caro prezzo glorifichiamo Dio nel nostro corpo v. 20 rinnoviamo dunque la nostra mente cibandola di buoni pensieri.

"E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù. Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri." Filippesi 4:7-8

In risposta all'amico/a anonimo in riferimento al testo:
Innanzitutto ti ringrazio per il tuo intervento e la tua precisazione, che mi danno modo di ampliare, questo tipo, di informazioni bibliche. Ho citato la frase di Gesù in Matteo 5:28 in modo parziale, solo perché ero interessata, nel contesto in corso, ad evidenziare l'importanza che LUI stesso dava al pensiero impuro. La tua interessante osservazione, mi da la possibilità di chiarire che, tutto quello che avviene in un rapporto sessuale matrimoniale è assolutamente puro, santo, lecito; dono e benedizione data alla coppia da Dio stesso. Proverbi 5:18-19 La Bibbia non parla di particolari restrizioni riguardo al sesso in una coppia. Concezioni tipo: avere relazioni "solo" per procreare o adottare una posizione piuttosto di altre, sono pure invenzioni, di uomini inibiti dalla loro propria chiusura mentale; esse non trovano alcun riscontro o motivazione biblica. Ciò che invece la bibbia ci fa chiaramente comprendere è che le limitazioni di Dio, sono per noi protezione e non restrizione. Questi limiti di protezione, sia fisici che spirituali si riferiscono alle condizioni che seguono: la coppia è formata da un uomo e una donna sposati Matteo 19:4-6; che non si partecipi ad orge o scambi di coppia Galati 5:19-21; che non si abbiano rapporti omosessuali o con animali Romani 1:27 Levitico 18:22-23. Il sesso è completamento reciproco, espressione sublime del proprio amore, rispetto e cura. Ogni relazione sia consensuale e ogni gesto spontaneo. Dio rappresenta il suo amore per la Chiesa (sposa di Cristo) con l'emblema della coppia terrestre. Non deludiamolo... troppo!

Mi prefiggo come unico scopo, di condividere quello che ho imparato e di invogliarvi a leggere la Parola di Dio, la quale ha sempre risposte chiare, esaustive e attuali su qualsivoglia argomento.

Sperando di rendervi servigio utile,
pastora Francesca Corsini

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto di aiuto per quanto riguarda il dove porre i nostri pensieri. Ho notato che non viene detto che chi desidera la moglie di un altro commette adulterio in cuor suo, frase completa che non è stata riportata e questo potrebbe indurre le persone a credere che desiderare una donna sia peccato, mentre qui Jesus sta ammonendo che desidera la moglie altrui. Lo dico perché da un detto "se ti masturbi diventi cieco" passiamo a "se desideri una donna diventi cieco". Il desiderio non è condannato, ma cosa e chi desideri

Saverio Corsini ha detto...

Articolo aggiornato con la risposta.
Grazie per lo spunto...

pastora Francesca Corsini